Matcha: Proprietà ed Utilizzi

  • Ciao Ragazzi!!!!

    Se mi seguite sul blog o su instagram, saprete quanto amo questo the.
    Proprio per questo oggi vi scrivo di lui, perchè spero che possa donare a voi le gioie che dona a me.

    Se vi piace il the dolce con zucchero e limone di certo non è il the che fa per voi, ma se vi piacciono i sapori forti e il gusto amaro o semplicemente siete degli appassionati di the questo è quello che fa per voi.

    Ha numerosissime proprietà tra cui favorire la concentrazione, infatti io lo bevo mezz’oretta prima di iniziare a meditare e devo dire che la sessione di meditazione è molto più efficace.

    Ma voglio raccontarvi di più su di lui, perchè non è un the comune come tutti gli altri.

    Iniziamo dalle origini, questo è un the che viene coltivato solo in Giappone per via del clima e dell’umidità che si trova solo nella terra del sol Levante.

    Le piante di the qualche settimana prima della raccolta vengono coperte con dei teli di lino che obbligano la pianta a fare la fotosintesi clorofilliana con molta meno luce.
    Questo procedimenti servono per fare in modo che le foglie contengano molte più sostanze nutritive e organolettiche.

    Una volta raccolte le foglie vengono fatte cuocere a vapore in modo da evitare l’ossidazione del the, poi una volta asciugate vengono tritate in dei speciali mulini a pietra dove le rendono una polvere finissima dal colore verde acceso.

    Il Matcha chiamato anche l’elisir dei monaci buddhisti perchè è da 900 anni che i monaci lo usano nella cerimonia del the giapponese.

    Ma la cosa più importante sono le sue numerose proprietà che andiamo a vedere.

  • Contiene una grossa quantità di Antiossidanti. Gli Antiossidanti sono preziose molecole che combattono l’invecchiamento e le malattie croniche.
  • Favorisce la perdita di peso in quanto privo di calorie e favorisce la termogenesi.
  • Potenza la memoria e la concentrazione. Il contenuto di teina di questo the agisce sui neurotrasmettitori e induce uno stato di rilassamento.
    Inoltre il contenuto di teina contrasta gli effetti negativi della caffeina contenuta.
  • Rafforza il sistema immunitario, le vitamine e i minerali contenuti, sono fondamentali a rafforzare il corretto funzionamento del sistema immunitario.
  • Detossificante. La clorofilla contenuta è un grande detossificante con proprietà drenanti.
  • Contribuisce al benessere dell’apparato cardiovascolare in quanto abbassa i livelli di colesterolo nel sangue.
  • Contrasta il diabete di tipo 2
  • Benefino per l’apparato gastrointestinale in quanto favorisce l’espulsione delle feci e la pulizia del retto.
  • Difende dalle infezioni, hanno dimostrato infatti che l’epigallocatechina gallato inibisce la crescita di molti batteri e virus patogeni, fra cui lo Stafilococco, il virus dell’epatite B e C e l’herpes virus.

    Per farlo vi servirà una ciotola per il the matcha o simile, una ciotola di piccole dimensioni, senza manico, perchè è importante tenerla con due mani durante la degustazione.
    Vi servirà poi una piccola frusta in bamboo chiamata Chasen, fondamentale per la preparazione del the, un cucchiaino in bamboo che se non avete potete comunque sostituire con un cucchiaino normale e ovviamente vi serve la polvere di the.

    Iniziate con mettere 1 o 2 punte di un cucchiaino da the nella ciottola a seconda di quanto umami siete abituati a gustare.
    L’umami è uno dei 5 sapori che il cavo orale umano può gustare, scoperto nel 1908 a Tokyo è il sapore tipico del glutammato.

    Versateci poi una piccolissima quantità di acqua e girate col frustino in modo da creare una sorta di crema dal colore verde intenso.

    Nel frattempo in un bollitore portate l’acqua alla temperatura di 60/65 °C.

    Aggiungete l’acqua nella tazzina facendo attenzione a non riempirla troppo altrimenti oltre a annacquare troppo il the e contrastare la formazione della schiuma di giada, vi sporcherete tutti quando andrete a usare il frustino.

    Col frustino andate a shakerarlo senza farlo girare ma compiendo dei movimenti rapidi avanti e indietro in questo modo.

    Questo movimento permetterà al the di inglobare aria e creare quella schiumata sopra chiamata appunto schiuma di giada per viale colore verde intenso.

    Questo punto è fondamentale per gustare appieno il the.

    Adesso con due mani afferrare la tazzina e sentire il calore che emana; portate alla bocca e gustate il the matcha.

    Sarà molto amaro ma è giusto che sia così.

    La cosa bella del the matcha è che non serve solo a preparare il the ma può essere usato anche in cucina per preparare dolci, frullati, cappuccini e mille altre cose.

    Qui sotto posto due ricette per farvi capire i mille usi del Matcha.

    Muffin al The Matcha, ricetta qui.

    Matcha Frappuccino, ricetta qui.

    Matcha Latte ricetta qui.

    Spero di avervi ispirato in cucina, se volete postate le vostre ricette qui sotto o nella pagina Facebook “Un Vegano a Venezia”

    Stay Tuned!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *