Unicorn Shirataki

 

Ciao ragazzi!!!

Il caldo non ci da tregua neanche oggi, e quindi dobbiamo rassegnarci che siamo all’inizio dell’estate e che fino ad agosto farà sempre più caldo.

Grazie a dio questo sole sta facendo maturare i miei peperoncini che ho sul balcone (amo il piccante e coltivare i peperoncini), così nelle prossime ricette preparatevi a un gusto very very hot!!!

Oggi però ho deciso di stare, come si dice a Milano “schicio” quindi di stare leggero e di non strafare con il cibo.
Bere molta acqua è importante, soprattutto se avete dei cani portate sempre con voi una bottiglietta d’acqua perchè sia per voi che per i vostri amici a 4 zampe l’idratazione è importante.

Ovviamente i miei cani in questi giorni preferiscono stare sdraiati sul pavimento della cucina al fresco piuttosto che uscire, ma i bisogni devo farglieli fare e poi si divertono un mondo a correre in area cani.

Comunque torniamo alla ricetta odierna.

Per chi non conoscesse gli Shirataki, sono degli spaghetti fatti di Konjac una pianta tipica del sud dell’Asia, che tra le sue molte proprietà ha quella di essere praticamente priva di calorie.

Pensate che una confezione di 100g ha solo 6 calorie. Il prezzo per la confezione è circa di 3€, esorbitante se paragonato alla nostra pasta, ma per l’apporto calorico che hanno una volta ogni tanto si può fare come sacrificio.

Inoltre cucinarli è facilissimo, basta aprire la confezione sciacquarli sotto l’acqua corrente e sono subito pronti.

Io amo mangiarli freddi, ma sono buonissimi anche in un ramen (anche se con l’estate non è proprio il piatto ideale).

Per questo piatto ho deciso di usare pochi ingredienti e renderlo appetibile anche alla vista oltre che al gusto.

Quindi procediamo ad elencare gli ingredienti:

Per una persona:

100gdi Shirataki (1 confezione)
Cavolo Cappuccio Rosso
q.b. Succo di Limone

Tutto qui. Come si dice, Less is More.

Procedimento:

Prendiamo il cavolo rosso e tagliamoci un paio di fette, tutto sarebbe troppo da mangiare ma ovviamente regolatevi a seconda di quante persone siete.

Tritiamo le due fette a pezzettini piccoli e mettiamolo in una padella con dell’acqua a bollire per due minuti.

Vedrete che l’acqua prenderà un colore blu intenso.

Una volta cotto, con un colino, togliete il Cavolo rosso dall’acqua e mettiamolo da parte che ci servirà come contorno.

Lasciamo l’acqua raffreddare e nel frattempo apriamo la confezione di Shirataki.

La confezione contiene un sacchetto di plastica con all’interni gli Shirataki che sono immersi in un liquido, quindi apriamola e mettiamo tutto in uno scolapasta.

Laviamoli sotto acqua corrente per un paio di minuti in modo da pulirli dal sale usato per la conservazione.
Una volta lavati buttiamoli nella pentola dove abbiamo cucinato il cavolo rosso che contiene ancora la sua acqua di cottura di colore blu.

Lasciamo che gli spaghetti si colorino per una 20 di minuti.

Dategli una occhiata ogni tanto per vedere a che punto sono.

Quando hanno raggiunto la colorazione desiderata, scoliamoli e mettiamoli in due differenti ciotole.

In un delle due ciotole versiamo del succo di limone e come per magia vedrete che gli Shirataki da azzurri diventeranno prima viola e se aggiungete ancora un po’ di succo diventeranno rosa.

Potete usare anche tre ciotole così avrete gli Shirataki, blu, viola e rosa.

Con il caldo il loro gusto molto fresco è una goduria e il limone condisce tutto senza essere troppo invasivo.

L’effetto è assicurato e stupirà tutti i vostri amici!!!!

Io adesso me li mangio e ci vediamo presto per il prossimo post!!!

Stay Tuned!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *